Z - Spagna e Portogallo: verso l'estremo ovest dell'Europa

E’ dal 2018 che per un motivo o per l’altro non riusciamo più a fare il nostro viaggio “lungo” in camper dell’estate, quest’anno ci vogliamo rifare, e abbiamo scelto come destinazione Spagna e Portogallo. Sono due nazioni che da sempre ci affascinano, e abbiamo preparato un itinerario che toccherà alcune tappe del Cammino di Santiago, il nord del Portogallo e alcuni dei più bei capi della Spagna Atlantica.

Come è mia abitudine ho preparato un itinerario di massima da seguire, con le indicazioni di cosa visitare e i paesi in cui fermarci con le relative aree di sosta. Per prepararlo ha letto vari diari di viaggio, mi sono fatta mandare opuscoli dagli uffici del turismo, e poi ho fatto una meticolosa ricerca su internet delle le aree di sosta da utilizzare.
Alla fine l’itinerario che abbiamo seguito è questo. Di seguito il resoconto del viaggio nel dettaglio, in fondo le considerazioni e i ringraziamenti.

images?q=tbn:ANd9GcT hPsyymfoJUhMEUXxJTPdvQZEuv78ZCcf JtQwt1tH5va wJirw - Spagna e Portogallo: verso l'estremo ovest dell'Europa

3 Agosto : Biella – Monginevre (F) KM 182 – Totale 182 KM

Dopo aver caricato le ultime cose sul camper verso le 19 partiamo. Imbocchiamo la A4 verso Torino, poi giunti nei pressi del capoluogo piemontese, prendiamo la tangenziale nord verso Bardonecchia. Seguiamo le indicazioni per il colle del Monginevro, nostra meta serale. In totale paghiamo 19,20 € di pedaggio.

Alle 19.30 siamo all’area attrezzata di Monginevre, ben segnalata all’inizio del paese. Prendiamo il ticket all’ingresso e ci sistemiamo. Cena e poi a nanna, domani ci aspetta una lunga tappa.

4 Agosto : Monginevre (F) – Carcassonne (F) KM 641 – Totale 823 KM

Sveglia presto, paghiamo l’area (6 € per soste fino a 12 ore), e iniziamo la lunga discesa fino a Briancon. Qui facciamo diesel (1,52 €/L) e continuiamo sulla N94. Passiamo a fianco del Lago di Serre Poncon, e poi imbocchiamo l’autostrada A51 (a pedaggio) e continuiamo il nostro viaggio.
Breve sosta per il pranzo in un’area di servizio nei pressi di Nimes, fa molto caldo e c’e’ tantissimo traffico sulle autostrade francesi.

Alle 15.50 usciamo a Lezignan per raggiungere Rennes-Le-Chateau. Ci fidiamo del navigatore, che ci indica come questa la strada più veloce….capiremo al ritorno che era meglio arrivare fino a Carcassonne e poi seguire le indicazionei per Rennes-le-Chateau. In totale da questa mattina abbiamo speso 48,30 € di pedaggio. Poco dopo le 17 arriviamo al piccolo paese divenuto famoso dopo i libri di Dan Brown percorendo strade non sempre agevoli al nostro mezzo!

Sono ormai le 18 quando ci rimettiamo in moto verso Carcassonne, che dista circa 40km, dove vogliamo fermarci a dormire.

Facciamo un po’ di fatica a trovare il parcheggio camper (Parking P2), ma alla fine ce la facciamo e ci sistemiamo insieme agli altri camper (quasi tutti italiani). Dalle 20 alle 8 la sosta e’ gratuita.

Ceniamo e poi raggiungiamo il centro della Cite’ che dista 500mt dall’area. Camminiamo per le viuzze piene di turisti, negozietti e ristoranti e ammiriamo la citta’ illuminata. Davvero molto bella e suggestiva.

5 Agosto : Carcassonne (F) – Falces (E) KM 680 – Totale 1503 KM

46689953552 8c02f5024c b - Spagna e Portogallo: verso l'estremo ovest dell'Europa

Riprendiamo il nostro viaggio verso la Spagna, entriamo in autostrada a Carcassonne, poi a Tolosa prendiamo la A64 verso
Lourdes.
Usciaimo alla n°7 della A64 (pedaggio totale € 45,60) ed imbocchiamo la D430 verso St.Jean-Pied-de-Port. Dopo Salies De Bearn la strada diventa D933 e si raggiunge St.Jean-Pied-de-Port, circa 30 km.La città fortificata si trova ai piedi del passo di Roncisvalle ed è passaggio obbligato per i pellegrini che vogliono effettuare il Cammino di Santiago, infatti nella parte storica del paese, passando attraverso la Porta di San Giacomo, ha inizio ufficialmente il Cammino.

Troviamo un traffico pazzesco all’ingresso del paese, e per raggiungere l’area di sosta ci mettiamo più di un’ora…una coda infinita! Pranziamo e iniziamo la salita al passo pirenaico (ca 1150 mt) sulla D933. La strada non è sempre molto larga e ci sono alcuni punti abbastanza impegnativi.

Roncisvalle è un comune spagnolo di 30 abitanti situato nella comunità autonoma della Navarra, usualmente corrisponde alla prima tappa del Cammino. Ci fermiamo nel parcheggio dietro al Monastero e vediamo il famoso cartello che indica 790km a Santiago, il cippo del Paladino Orlando in memoria della battaglia di Carlo Magno e una chiesetta.

Scendiamo da Roncisvalle con direzione Pamplona sulla N-135, poi prendiamo la PA-30 (che è la circonvallazione della città). Seguiamo le indicazioni verso Tudela-Zaragoza-Madrid, attraversiamo Tafalla e poi continuiamo sulla N-134 seguendo le indicazioni per Valtierra e il Parque de Bardenas Reales.
Dalla strada NA-134, all’altezza del km 15.5, tra Arguedas e Tudela, un cartello indica le Bardenas Reales. Si imbocca questa strada asfaltata ma piccolina e si passa tra un paio di fattorie arrivando al Centro de Información del Parque Natural. Intorno a noi il deserto totale! Per questo è bene imboccare questo ingresso del parco, poiché ci sono altri ingressi ma non sono percorribili con le auto, tantomeno con i camper. GPS N 42.164254 W 1.592293
La strada asfaltata arriva al Poligono di Tiro dell’aviazione spagnola, circa 10km dalla strada principale.Da qui si possono scegliere due piste di terra battuta, una a destra e una a sinistra. Noi andiamo a sinistra, perché vogliamo arrivare al Cabezo de Castildetierra. La strada è piena di piccoli sassi e quindi bisogna far attenzione. Tutto intorno a noi il deserto, ma un deserto macchiato qua e la di verde. Rimane difficile pensare che in Europa possano esistere posti del genere, poiché uno si immagina questi luoghi in America, nei deserti dell’Arizona o del Texas. Invece siamo in Spagna, a meno di 50km in linea d’aria dai Pirenei e dal confine francese!
Dopo 4km di strada sterrata si arriva al Cabezo de Castildetierra. Veramente sensazionale!
Scattiamo una miriade di fotografie a questo così insolito panorama faticando a stare in piedi a causa del fortissimo vento che c’è qui, poi, seguendo la medesima strada fatta all’andata, rientriamo sulla strada principale alla ricerca di un posto dove passare la notte. Infatti all’interno del Parco è SEVERAMENTE VIETATO pernottare.

Ho diverse indicazioni in zona, le più vicine sono il parcheggio del Monastero della Eremita Virgen de Yugo, e il parcheggio del Parco Senda Viva. Si trovano a Valtierra a 500 mt di distanza l’una dall’altra. Andiamo a vedere, ma sono un po’ esposte, e visto il vento che c’è, decidiamo di andare all’area attrezzata di Falces.

Questo paesino di circa 2500 abitanti non è niente di speciale, ma la sua AA è davvero comoda e funzionale! Notte tranquillissima in compagnia di quattro camper spagnoli.

31821474097 be99553c85 b - Spagna e Portogallo: verso l'estremo ovest dell'Europa

6 Agosto : Falces – Tordesillas KM 531 – Totale 2034 KM

Al mattino, dopo le operazioni di carico scarico, riprendiamo il nostro viaggio ritornando verso Pamplona e da lì seguiamo il nostro itinerario sui passi del Cammino di Santiago.
Per primo raggiungiamo Puente la Reina, il punto dove i cammini verso Santiago si uniscono per diventarne uno solo, il “Camino Real Francès”.In paese c’è un bellissimo ponte medioevale che collega le due parti della cittadina. Facciamo una breve sosta sistemandoci in uno slargo a fianco del ponte. Dopo le foto di rito riprendiamo la nostra strada.
Prendiamo l’Autovia per circa 20km ed usciamo alla n°44 verso Estella ed Ayegui. A 2km dall’uscita dell’autovia c’è il Monastero di Irache con il suo chiostro e il museo ricco di vecchi oggetti locali.
Visita gratuita.

images?q=tbn:ANd9GcSiyE6kBTTf7bbvLYlY JrtYMbrX7xpCq0Xp0T7WQsk0WtZplnL - Spagna e Portogallo: verso l'estremo ovest dell'Europa

Insolita è la fontana vicina al monastero che eroga gratuitamente acqua e vino, messi a disposizione dalla cantina adiacente!
Riprendiamo la A12, prossima destinazione i Monasteri di Yuso e Suso che si trovano nel comune di San Millan de la Cogolla.

Abbiamo lasciato la Navarra, adesso siamo nella regione della Rioja. Il monastero di Yuso si trova appena fuori dall’abitato di San Millan, a circa 85km da Irache, e ha un comodo parcheggio in piano adatto al nostro mezzo (seguire le incazioni parcheggio bus turistici).
Il Monastero è molto bello ed imponente. La visita degli interni costa 5€ a testa.

Spagna e Portogallo: verso l’estremo ovest dell’Europa